Che differenza c’è tra “s” sorda e sonora?

La S sorda è quella di “sasso”, la S sonora è quella di “rosa”


La S può essere pronunciata in due modi: quella sorda (o aspra) viene emessa senza vibrazione delle corde vocali, come nel caso di sala, psicologo, immenso e quando è doppia, come in rosso e passo; la S sonora, invece, viene emessa attraverso il passaggio di una sonorità nella laringe, come in rosa, asma, sbaglio o sgabello.

Per approfondire e scoprire qualche regola su quando va pronunciata in un modo o nell’altro → La dizione corretta di “E”, “O”, “S” e “Z”.