“A-Z” [indice analitico]

Per trovare più facilmente qualcosa puoi aiutarti con la funzione “trova” del tuo navigatore (Mozilla, Explorer…).

A

a o ad?
a bandiera, giustificazione
abbreviazioni, a.C e d.C. e sigle e acronimi
■ a capo: divisione in sillabe, a capo nella giustificazione di un testo
accento grafico: acuto, circonflesso, grave,
accento tonico, la pronuncia dell’accento tonico cambia il significato
■ accento (vedi: differenze tra parlato e scritto, quando cambia il significato alle parole, differenza tra accento e apostrofo, plurale delle parole accentate)
accrescitivi, nomi
acronimi
aferesi
aggettivi, aggettivi possessivi e omissione dell’articolo, (vedi: i numeri romani, i colori non sono sempre aggettivi variabili, la collocazione degli aggettivi, la declinazione degli aggettivi: genere e numero, i gradi dell’aggettivo: i comparativi, i gradi dell’aggettivo: i superlativi regolari, i superlativi assoluti irregolari, i superlativi “abusivi”, iperbolici e metaforici)
alfabeto
allineamento di un testo
alterati, nomi
a mano a mano o “mano a mano”?
“a me mi”, si può dire?
anacoluto
analisi grammaticale
andare (coniugazione)
anglicismi
anglolatinismi
a pacchetto, giustificazione
apici (’)
a poco a poco o “poco a poco”?
apodosi
apostrofo (vedi: differenza con accento, apostrofo con le preposizioni, con gli articoli determinativi, con gli articoli indeterminativi)
arance o “arancie”?
arial, carattere
articoli (vedi: il, lo e la: gli articoli determinativi, uno, un e una: gli articoli indeterminativi e quando si apostrofano, un, uno e una al plurale: gli articoli partitivi dei, degli e delle,  l’uso dell’articolo e la sua omissione, davanti ai nomi femminili, davanti le parole straniere, davanti alle sigle, apostrofo degli articoli determinativi)
asterisco (*)
astratti, nomi
a uno a uno o “uno a uno”?
■ ausiliari, verbi: avere: coniugazione, essere: coniugazione
avere: coniugazione
avverbi (vedi: comparativi  superlativi degli avverbi, come distinguerli da aggettivi, preposizioni, congiunzioni)

B

backslash o sbarretta rovesciata (\)
barra spaziatrice
barretta (/)
bello, belli, begli e bei, come declinarli
belga; plurale anomalo: belgi, ma belghe
bibliografia, norme
bisdrucciole, parole
bisillabi
bracci e braccia
buono o buon?
barra spaziatrice, 69
barretta (/)
barretta rovesciata o backslash (\)
bello, belli, begli e bei, come declinarli
belga; plurale anomalo: belgi, ma belghe
bibliografia, norme
bisdrucciole, parole
bisillabi, 81
bracci e braccia
buono o buon?
buono o buon?

C

C pronuncia, associata all’h nei suoni duri
(ç) cediglia francese
©, copyright
camice e camicie
cancelletto (#)
capoverso
carattere (fonte o font), scelta del, stile del carattere
caratteri della tastiera
caratteri speciali
”ce” o “cie” (cielo e celeste)?
cediglia francese (ç)
che, i tanti significati, dubbi e pregiudizi
chiocciola (@)
ciliegie o “ciliege”?
■ citazioni bibliografiche di testi: con virgolette, in corsivo, omissione/inclusone degli articoli, iniziali maiuscole/minuscole nei titoli
collettivi, nomi
colori dei caratteri del testo
colori (aggettivi), quando volgerli al plurale e quando no
collocazione degli aggettivi rispetto al nome
comic, carattere
comparativi degli aggettivi, forme di comparativo speciale
comparativi degli avverbi
comuni, nomi
concreti, nomi
condizionale, modo verbale (vedi: condizionale: i tempi e le coniugazioni, il condizionale nelle ipotesi: i periodi ipotetici, condizionale: si può dire “se sarebbe”?)
condurre, coniugazione
congiuntivo, modo verbale (vedi: congiuntivo autonomo o indipendente (di comando, dubitativo, esclamativo esortativo, permissivo), congiuntivo nelle subordinate, coniugazione degli ausiliari essere e avere, coniugazione dei verbi regolari in –are, coniugazione dei verbi regolari in –ere, coniugazione dei verbi regolari in –ire, coniugazione degli irregolari in are: andare, dare, fare, stare, quando il congiuntivo si alterna all’indicativo)
coniugazione dei verbi regolari in -are
coniugazione dei verbi regolari in -ere
coniugazione dei verbi regolari in -ire
coniugazione del passivo
■ coniugazioni irregolari (vedi: la coniugazione di andare, la coniugazione di stare, la coniugazione di fare, la coniugazione di dare, i verbi irregolari in -ere, i verbi irregolari in -ire, la coniugazione di trarre, porre, condurre…)
coniugazioni dei verbi
congiunzioni (vedi: “e” o virgola? o entrambe?, si può dire “ma però”? e altri dubbi su “ma”, e/ed, a/ad, o/od: quando usare le d eufoniche, sia… sia o sia… che? a mano a mano o mano a mano?)
consonanti
copyright ©
“corpo a corpo” o “a corpo a corpo”?
corpo del testo
corsivo, uso nell’editoria
courier, carattere
■ CU, CQ o Q ? pronuncia e ortografia

D

da o dà?
dare, coniugazione
d eufoniche
delle, degli e dei, articoli partitivi
dentali, consonanti
dentro al o dentro il?
derivati, nomi
■ desinenza del verbo
di, dì o di’?
dieresi (¨)
difettivi, nomi
difettivi, verbi
digrammi
diminutivi, nomi
dispregiativi, nomi
diti e dita
dittonghi
dire, coniugazione
divisione in sillabe, nella giustificazione di un testo
dizione
dizione corretta di “E”, “O”, “S” e “Z”
doppi spazi
due punti

E

■ E, doppia pronuncia della lettera, la dizione delle parole con la E
e (congiunzione): si può associare alla virgola?, si può cominciare una frase con e?
e o ed?
eccetera, ecc. o etc.?, eccetera avverbio
ecco, avverbio
egli o lui?
■ elenchi e punteggiatura associata: punto e virgola, due punti
elisione
emoticone (o emoticon)
esclamazioni
essere: coniugazione

F

“faccia a faccia” o a faccia a faccia?
falsi cambiamenti di genere
fare,  coniugazione
femminile dei nomi, femminile dei nomi geografici, femminile dei nomi stranieri, femminile delle sigle, cambiamento di genere nei plurali, femminile delle cariche, falsi cambiamenti di genere, femminile degli aggettivi, femminile degli articoli determinativi, degli indeterminativi
fonetica
fonologia
fonte o font
forestierismi, regole per il plurale, regole per il genere
forma attiva e passiva dei verbi
forma passiva dei verbi, coniugazione
forma riflessiva dei verbi
forme reverenziali di rispetto e di cortesia (lei, loro, voi)
forme verbali semplici e composte
fra di noi o fra noi?
francesismi
futuro semplice e anteriore, indicativo

G

G pronuncia, associata all’h nei suoni duri
gabbia editoriale
garamond, carattere
georgia, carattere
genere dei nomi, genere dei nomi geografici, genere dei nomi stranieri, il genere delle sigle, cambiamento di genere nei plurali, femminile delle cariche, falsi cambiamenti di genere
genere degli aggettivi
■ genere degli articoli determinativi, degli indeterminativi
germanismi
gerundio, concordanza con il soggetto
gerundio, modo verbale
giustificazione di un testo
gli (articolo plurale), quando si usa
gli (pronome) o loro?
GN, regole ortografiche
gocce o “goccie”?
grado comparativo dell’aggettivo, superlativi relativi e assoluti, superlativi irregolari
gradi dell’avverbio
grassetto, uso del
grazie dei caratteri
gutturali, consonanti

H

H pronuncia
H uso nell’italiano
hashtag
html, si può apostrofare?, minuscolo o maiuscolo?

I

i (articolo plurale), quando si usa
iato
il, quando si usa
imperativo, modo verbale
imperfetto, indicativo
■ incidentali o incisi con la virgola, con il trattino disgiuntivo, con le parentesi
indicativo, modo verbale, indicativo quando si alterna al congiuntivo, indicativo nei periodi ipotetici
infinito, modo verbale
insieme a o insieme con?
interpunzione, segni di
interiezioni
ispanismi
italiano nazionale e regionale, pronuncia

JK

J, lettera e pronuncia
K, lettera e pronuncia

L

la e là
labiali, consonanti
lance o “lancie”?
■ latino, citazioni in corsivo, plurale dei nomi latini
lei, loro e voi: le forme reverenziali
lessico
li e lì
lineette o trattini
linguali, consonanti
lo, quando si usa
■ locuzioni avverbiali
■ locuzioni congiuntive
■ locuzioni esclamative
■ locuzioni prepositive
■ locuzioni verbali
locuzioni verbali impersonali
losanga
lui o egli?

M

■ ma (associazione con la virgola, associazione con però, iniziare una frase con ma)
macchina da scrivere o macchina per scrivere?
maiuscole, associate ai due punti, associate ai puntini di sospensione, con le sigle
maiuscoletto, uso del
maiuscolo, uso del
man mano e a mano a mano
maschile degli aggettivi
maschile degli articoli determinativi, degli indeterminativi,
maschile dei nomi, maschile dei nomi geografici, maschile nei nomi stranieri, maschile nelle sigle, cambiamento di genere nei plurali, falsi cambiamenti di genere
maschile generico, concordanza al maschile di coppie di genere diverso
ministro e ministra
minuscole, associate al punto di domanda, associate al punto esclamativo, associate ai puntini di sospensione
modi indefiniti del verbo
modi verbali
monosillabi, monosillabi che cambiano significato con l’accento, plurale dei monosillabi
morfologia

N

(ñ) n spagnola con tilde
N+B e P
ne e né
neretto, uso del
nomi (vedi anche: formazione di maschile e femminile, nomi promiscui, il genere dei nomi geografici, il genere dei nomi stranieri, il sessismo della lingua e la femminilizzazione delle cariche, falsi cambiamenti di genere, dal singolare al plurale, il plurale dei nomi in -a (aran-ce e cilie-gie), il plurale dei nomi in -o e le irregolarità, i plurali dei nomi che terminano in -co e -go, il plurale dei nomi in -e, il plurale dei nomi della quarta declinazione, il plurale dei nomi composti, i plurali dei composti di capo-, il plurale nei nomi stranieri, il plurale dei nomi latini, nomi con doppio plurale e doppio significato, plurali anomali, i nomi falsi alterati, nomi propri e articoli, articolo davanti ai nomi geografici)
normale (o rotondo), carattere
norme editoriali
■ note editoriali: a piè pagina numerazione con asterisco, numeri romani, Ndt Ndr Nda sigle e tra parentesi quadre
numeri ordinali, come scriverli con il simbolo di indicatore °
numeri romani
numero (singolare e plurale) degli aggettivi
numero (singolare plurale) degli articoli determinativi, e indeterminativi
numero (singolare e plurale) dei nomi (vedi anche: dal singolare al plurale, il plurale dei nomi in -a (aran-ce e cilie-gie), il plurale dei nomi in -o e le irregolarità, i plurali dei nomi che terminano in -co e -go, il plurale dei nomi in -e, il plurale dei nomi della quarta declinazione, il plurale dei nomi composti, i plurali dei composti di capo-, il plurale nei nomi stranieri, il plurale dei nomi latini, nomi con doppio plurale e doppio significato, plurali anomali)
numero (singolare e plurale) delle preposizioni articolate

O

■ O, doppia pronuncia della lettera, la dizione delle parole con la O
o o od?
omissione dell’articolo
omofoni
omografi
omonimi
onomatopee, versi degli animali, rumori
ortografia
ossi e ossa

P

palatali, consonanti
parentesi tonde e quadre
parole accentate, plurale
parole straniere, plurale
parti del discorso variabili e invariabili
participio, concordanze
participio, modo verbale
passato prossimo
passato remoto
passivo, coniugazione dei verbi
piane, parole
piuttosto che = anziché (e non “oppure”)
peggiorativi, nomi
■ periodo ipotetico, con l’indicativo, il congiuntivo, il condizionale
persone del verbo
piane, parole
pleonasmo
plurale degli aggettivi
plurale degli articoli determinativi, e indeterminativi
plurale dei nomi (vedi anche: dal singolare al plurale, il plurale dei nomi in -a (aran-ce e cilie-gie), il plurale dei nomi in -o e le irregolarità, i plurali dei nomi che terminano in -co e -go, il plurale dei nomi in -e, il plurale dei nomi della quarta declinazione, il plurale dei nomi composti, i plurali dei composti di capo-, il plurale nei nomi stranieri, il plurale dei nomi latini, nomi con doppio plurale e doppio significato, plurali anomali)
 plurale delle preposizioni articolate
polisillabi
poliziotta o donna poliziotto?
porre, coniugazione
precipitevolissimevolmente esiste davvero?
■ preposizioni, semplici, articolate, proprie e improprie
■ presente, indicativo
presidentessa o la presidente?
primitivi, nomi
pronomi
■ pronomi dimostrativi
■ pronomi indefiniti
■ pronomi interrogativi
■ pronomi personali
■ pronomi possessivi
■ pronomi relativi
pronuncia
pronuncia delle lettere (vedi anche: La pronuncia della E può cambiare il senso alle parole, La pronuncia della O può cambiare il senso alle parole)
pronuncia delle parole: accenti tonici (vedi anche: Dubbi di pronuncia)
pronuncia delle sigle
propri, nomi
protasi
province o “provincie”?
punteggiatura,  associata alle virgolette, associata alle parentesi
puntini di sospensione
punto (fermo), con le sigle
punto di domanda o interrogativo
punto esclamativo
punto e virgola

Q

Q, pronuncia
Q, regole di alternanza a CU e CQ

R

(R) o ® marchio registrato
radice del verbo
riflessiva, forma verbale
rotondo, stile del carattere

S

■ S, doppia pronuncia della lettera, la dizione delle parole con la S
sbarretta (/)
sbarretta rovesciata (\)
S+C, pronuncia, S+C, regole ortografiche
■ SCE e SCIE (scienza e conoscenza): pronuncia e ortografia
sdrucciole, parole
se e sé
“se stesso” o “sé stesso”?
segni d’interpunzione
“se sarebbe” quando si può dire e quando no
sessismo nella lingua
sfondo del testo
sia.. sia o “sia… che”?
si e sì
sintassi
si passivante
sigle
sillabazione
sillabe
sindaco e sindaca
singolare e plurale degli aggettivi
singolare plurale degli articoli determinativi, e indeterminativi
singolare e plurale dei nomi (vedi anche: dal singolare al plurale, il plurale dei nomi in -a (aran-ce e cilie-gie), il plurale dei nomi in -o e le irregolarità, i plurali dei nomi che terminano in -co e -go, il plurale dei nomi in -e, il plurale dei nomi della quarta declinazione, il plurale dei nomi composti, i plurali dei composti di capo-, il plurale nei nomi stranieri, il plurale dei nomi latini, nomi con doppio plurale e doppio significato, plurali anomali)
singolare e plurale delle preposizioni articolate
si passivante
slash o sbarretta (/)
“sopra al” o “sopra il”?
soprano: il soprano o la soprano?
soprannomi, uso dell’articolo
sostantivi, vedi nomi
sottolineato, testo
sovrabbondanti, nomi
sovrabbondanti, verbi
spaziatura
spazio bianco, carattere, doppi spazi
stile del testo o del carattere
superlativi applicati ai nomi o ad altre parti del discorso
superlativi degli aggettivi relativi e assoluti, superlativi degli aggettivi irregolari
superlativi degli avverbi

T

tavolo e tavola: differenze
te e tè
tempi del condizionale
tempi del congiuntivo
tempi del gerundio
tempi dell’indicativo
tempi dell’infinito
tempi del participio
tempi verbali
tilde su n spagnola (ñ)
Times New Roman, carattere
(TM) o ™, marchio depositato (trade mark)
trapassato prossimo
trapassato remoto
trarre, coniugazione
trattino basso
trattino corto o disgiuntivo e  lungo o congiuntivo
trigrammi
trittonghi
trisdrucciole, parole
trisillabi
troncamento
tronche, parole

U

Umlaut tedesco (ü)
un, uno e una, quando si usano e dubbi sull’apostrofo
unità di misura (cm, km) senza punto
uso impersonale del verbo
underscore o trattino basso

V

valigie o “valige”?
■ verbi ausiliari: avere: coniugazione, essere: coniugazione, ausiliari nelle locuzioni verbali
verbo, cos’è
■ verbi causativi
■ verbi difettivi
■ verbi fraseologici
■ verbi impersonali
■ verbi servili
■ verbi sovrabbondanti
verbo: cos’è (vedi anche: I modi dei verbi, I tempi dei verbi, Il modo indicativo e i suoi tempi, Il congiuntivo e i suoi tempi, Il congiuntivo nelle frasi autonome, Il congiuntivo nelle subordinate, Coniugazione del congiuntivo: essere e avere, La coniugazione del congiuntivo: i verbi regolari in -are, La coniugazione del congiuntivo: i verbi regolari in -ere, La coniugazione del congiuntivo: i verbi regolari in -ire, Congiuntivi irregolari in -are: la coniugazione di andare, dare, fare e stare, Congiuntivo: come evitare la “sindrome di Fantozzi”, “Penso che è” o “penso che sia”? (Dubbi sul congiuntivo), Congiuntivo o indicativo? Attenzione alle negazioni, Voglio che sia ma vorrei che fosse, “Se me lo dicevi” o “se me l’avessi detto”?, Il modo condizionale: quando si usa, Condizionale: i tempi e le coniugazioni, Il condizionale nelle ipotesi (i periodi ipotetici), Condizionale: si può dire “se sarebbe”?, Il modo imperativo: uso e coniugazioni, Il modo infinito,Il modo participio,L’urlo ci ha spaventato o ci ha spaventati? Come concordare il participio passato, Il modo gerundio e il suo uso, Le coniugazioni dei verbi sono 3 oppure 4, L’ausiliare essere e la sua coniugazione, L’ausiliare avere e la sua coniugazione, La coniugazione dei verbi regolari in -are, La coniugazione dei verbi regolari in -ere, La coniugazione dei verbi regolari in -ire, I verbi irregolari: la coniugazione di andare, I verbi irregolari: la coniugazione di stare, I verbi irregolari: la coniugazione di fare, I verbi irregolari: la coniugazione di dare, I verbi irregolari in -ere, I verbi irregolari in -ire, La coniugazione di trarre, porre, condurre…, I verbi difettivi, I verbi sovrabbondanti, I verbi transitivi e intransitivi, Verbi servili, fraseologici e causativi, “Ho potuto” o “sono potuto” andare? Gli ausiliari nelle locuzioni verbali, La forma del verbo attiva e passiva, La coniugazione al passivo, La forma riflessiva dei verbi, L’uso impersonale e i verbi impersonali)
verdana, carattere
versi degli animali
vezzeggiativi, nomi
virgola, virgola prima di ma, associata alla e
virgolette
vocali

W, X, Y, Z

W, lettera e pronuncia
X, lettera e pronuncia
Y, lettera e pronuncia
■ Z, doppia pronuncia della lettera, la dizione delle parole con la Z
-zio –zia e i raddopiamenti